3 Feb 2022 Eventi

Lampade per la pace

Lampade per la pace

L’iniziativa

  • Trae ispirazione dalla spiritualità e dalla testimonianza di don Bernardi e don Ghibaudo, morti martiri il 19 settembre 1943.
    I due sacerdoti vivono le ore della rappresaglia nazifasci-sta come autentici pastori, che non solo non abbandonano il gregge loro affidato, ma fanno il possibile per preservarlo dalla violenza e lo fortificano con la benedizione di Dio e con il Sacramento del Perdono. Essi sono, nel senso più pieno del termine, “operatori di pace”.
  • Fa proprie le indicazioni del Papa per il Giubileo della Misericordia, perché la chiesa sia «un’oasi di misericordia».
    L’architrave che sorregge la vita della Chiesa è la misericordia. […] Senza la testimonianza del perdono rimane solo una vita infeconda e sterile, come se si vivesse in un deserto desolato. È giunto di nuovo per la Chiesa il tempo di farsi carico dell’annuncio gioioso del perdono. […] Il perdono è una forza che risuscita a vita nuova e infonde il coraggio per guardare al futuro con speranza. (Papa Francesco, MV 10).
  • Vuole prendere sul serio il dramma della guerra, dell’ingiustizia, delle divisioni che segna la vita di tante nazioni, comunità, famiglie.
  • Non vuole essere semplicemente una devozione, ma – attraverso la preghiera e gesti concreti – si propone di educare ad uno stile di vita.

I verbi dell’iniziativa

  • Attingere il dono della pace dalla misericordia di Dio, attraverso il Sacramento della Riconciliazione, vissuto con regolarità (mensile o bimestrale).

    Poniamo di nuovo al centro con convinzione il sacramento della Riconciliazione, perché permette di toccare con mano la grandezza della misericordia. (Papa Francesco MV 17)

  • Coltivare la pace con la preghiera.
    Per essere capaci di misericordia dobbiamo in primo luogo porci in ascolto della Parola di Dio. Ciò significa recuperare il valore del silenzio per meditare la Parola che ci viene rivolta. In questo modo è possibile contemplare la misericordia di Dio e assumerlo come proprio stile di vita. (Papa Francesco MV 13)

Si suggerisce:
dedicare il giorno 19 di ogni mese alla Riconciliazione e alla Pace. Come segno concreto si suggerisce nella giornata una mezz’ora per l’Adorazione Eucaristica personale. A Boves nella chiesa parrocchiale ci sarà l’Esposizione del Santissimo dalle ore 18,30 alle 21,00.
Preghiera quotidiana per la Pace. È una preghiera lasciata nei modi e nei tempi alla scelta personale.

  • Operare per la pace: mettere in programma ogni mattina un impegno concreto per la pace.